Aula Regione Puglia Consiglio
Aula Regione Puglia Consiglio
Enti locali

In Puglia nasce la Sezione Regionale di Vigilanza

Approvazione in Consiglio. Nuove funzioni per le Polizie Provinciali

Elezioni Regionali 2020
Con 32 voti favorevoli e 9 astensioni il Consiglio regionale ha approvato la proposta di legge (primo firmatario Fabiano Amati), con la quale si istituisce la Sezione regionale di vigilanza. Si tratta di un organismo la cui nascita è già contenuta implicitamente nella Riforma del sistema di governo regionale e territoriale per quello che concerne l'attribuzione delle funzioni di polizia provinciale con la collocazione del relativo personale. Le funzioni di questa sezione regionale sono essenzialmente ambientali. A questa si aggiunge però la vigilanza nelle sedi istituzionali della Regione con relativo transito organizzativo presso le Sezioni del personale attualmente in servizio, senza che questo comporti costi aggiuntivi. Tutto per unificare sotto un'unica funzione direttiva le mansioni di vigilanza in attività nell'Ente regionale. Per supplire alle perplessità di natura tecnico-contabile avanzate con i referti tecnici che hanno determinato il voto favorevole, ma condizionato, della prima Commissione bilancio, è stata modificata la originaria stesura con un emendamento proposto dal consigliere Amati.

Questo ha consentito di ovviare a qualunque questione pregiudiziale che avrebbe potuto intralciare il percorso dell'approvazione della pdl. Con la nuova formulazione le risorse per il personale del Servizio di vigilanza saranno attinte dai capitoli di spesa per il personale. Le spese necessarie a finanziare la pdl andranno scomputate, pro quota, dalle risorse complessive destinate ai dipendenti delle province collocati in esubero. Quindi la nuova legge non comporta alcuna implicazione finanziaria a carico del bilancio regionale. La Giunta regionale, laddove lo riterrà necessario, avrà la possibilità di ricollocare il nucleo di Polizia provinciale negli organici delle agenzie regionali, conservando le stesse competenze. L'esercizio di tale discrezionalità consentirà alla Regione di adattare al meglio la scelta compiuta con la nascita del Servizio regionale di vigilanza ad imprevedibili eventualità. Nulla di fatto per l'ipotesi del Governo di inserire con un articolo aggiuntivo un nuovo assetto organizzativo delle Agenzie pugliesi. Una idea che il presidente Emiliano ha illustrato come necessaria per la ridefinizione della mission di queste strutture regionali, allo scopo prioritario di ridurre i costi ed eliminare eventuali sovrapposizioni. L'emendamento presentato da Mazzarano ed altri, con il quale si procedeva di fatto alla nomina di un Commissario straordinario con il mandato di 180 giorni massimo per effettuare la suddetta razionalizzazione del sistema delle Agenzie regionali, è stato ritirato.
  • Consiglio regionale
Altri contenuti a tema
Smaltimento biomasse vegetali spiaggate, il problema arriva nelle commissioni regionali Smaltimento biomasse vegetali spiaggate, il problema arriva nelle commissioni regionali Il consigliere regionale Damascelli: «Le istituzioni si facciano carico dello smaltimento»
Piano Casa, la commissione regionale approva la proroga al 2018 Piano Casa, la commissione regionale approva la proroga al 2018 Ora si attende l'ok del Consiglio regionale
I ragazzi del "Moro" in Consiglio regionale I ragazzi del "Moro" in Consiglio regionale Hanno discusso di una possibile legge sulla scuola che gli ha visti protagonisti di un acceso dibattito
Xylella: rinviata in consiglio regionale discussione sulla legge Xylella: rinviata in consiglio regionale discussione sulla legge Le opposizioni protestano in aula, Nino Marmo (FI): «Emiliano in tournée... la xylella può attendere»
​Consiglio regionale, approvato assestamento e variazione Bilancio 2015 ​Consiglio regionale, approvato assestamento e variazione Bilancio 2015 Manovra da circa 200 milioni di euro. Per il Reddito di Dignità appostati 5 milioni
​Sì all'unanimità del Consiglio regionale alla proroga del Piano casa ​Sì all'unanimità del Consiglio regionale alla proroga del Piano casa Due gli emendamenti passati che apportano delle modifiche alla legge del 2009
Consiglio Regionale: approvata la Riforma del sistema di governo territoriale Consiglio Regionale: approvata la Riforma del sistema di governo territoriale Il provvedimento riguarda il riordino delle funzioni provinciali
© 2001-2020 MargheritaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MargheritaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.