Violenza Domestica
Violenza Domestica
Enti locali

25 novembre, oggi giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Cgil Bat: «Paura dell'indifferenza dei buoni»

Elezioni Regionali 2020
Oggi in tutto il mondo si celebra la giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Pensieri e riflessioni per questa importante manifestazione arrivano dalle rappresentanti Cgil Bat che hanno voluto dire la loro sul particolare periodo storico che l'Italia sta vivendo dove una donna su tre subisce violenza soprattutto in casa e sul lavoro.

«Parlare del mondo delle donne non è sempre facile, mi soffermo su ciò che vivo quotidianamente da operaia calzaturiera. Noi tutte – osserva Angela Seccia, segretaria Cgil Bat e Filctem Cgil Bat/Foggia – speravamo nella "rivoluzione" che avrebbe dovuto seguire il tristemente noto "3 ottobre di Barletta" ma, con immenso dolore, constatiamo che poco o nulla è stato fatto. Vivere nelle aziende è sempre più difficile, a causa della crisi di settore che da anni attanaglia anche il nostro territorio. Il "io penso a me" è diventato la parola d'ordine. Le donne potrebbero essere molto forti se solo capissero fino in fondo che insieme ed unite si fa la differenza in questo mondo che ormai va alla deriva. Noi come Cgil, perseguendo ogni giorno l'obiettivo della giustizia sociale, ci battiamo per eliminare le discriminazioni a partire dai posti di lavoro perché la dignità delle donne va riconosciuta e rispettata ovunque».

«Siamo convinti – commenta Liana Abbascià, segretaria Fp Cgil Bat – che la violenza sulle donne non sia mai solo una questione privata, è anche un fatto politico che richiede un'assunzione di responsabilità da parte delle istituzioni. Laddove in causa sono i diritti umani tutti sono chiamati a contribuire a quell'evoluzione culturale del nostro Paese che, contrastando ogni forma di violenza, attribuisca il valore più alto al rispetto reciproco, alla parità, alla valorizzazione di ogni persona per promuovere, nei territori e nei luoghi di lavoro, quel cambiamento radicale di cultura e mentalità indispensabile al contrasto della violenza sulle donne in ogni sua forma. Per fortuna in alcuni contratti collettivi nazionali di lavoro nel settore pubblico sono stati introdotti codici di condotta volti alla lotta alle molestie, così almeno seguendo le procedure si può giungere alla rimozione del fenomeno».

«Il tema della violenza contro le donne in agricoltura non ha trovato in passato molta attenzione nei mass media – spiega Addolorata Lacerenza, segretaria Flai Cgil Bat – se non fosse per le tante denunce della Flai e della Cgil fatte in questi ultimi anni. Finalmente questo tema entra nel dibattito a pieno titolo, un argomento diventato primario nel contesto del caporalato oggi reato penale. La Flai e la Cgil hanno preso da sempre una posizione contro la violenza verso le donne in tutte le sue forme, coinvolgendo le tantissime lavoratrici del settore ortofrutticolo e dell'agricoltura, di cui molte sono rumene, in denunce mirate nei confronti del caporale e delle aziende, che mettono in discussione la dignità delle stesse lavoratrici. Per costringere le donne al silenzio non servono violenze fisiche, basta la minaccia "domani resti a casa"».
  • cgil
Altri contenuti a tema
Superamento del precariato, «Una battaglia di civiltà per il lavoro stabile e di qualità» Superamento del precariato, «Una battaglia di civiltà per il lavoro stabile e di qualità» «Dimostrare coerenza delle affermazioni»
Reddito di cittadinanza, D’Alberto (Cgil): «Comuni stanno attivando PUC?» Reddito di cittadinanza, D’Alberto (Cgil): «Comuni stanno attivando PUC?» Nella provincia Bat sono 5mila circa i percettori
La storia dei fratelli Cervi raccontata da un figlio ai giovani La storia dei fratelli Cervi raccontata da un figlio ai giovani Una iniziativa organizzata da Flc Cgil e Anpi
Sardine nella Bat, interverrà segretario provinciale Cgil D’Alberto Sardine nella Bat, interverrà segretario provinciale Cgil D’Alberto Sabato 25 gennaio per parlare di democrazia a Costituzione
Lavoro nero nella Bat all'82 percento. Il tasso più alto della Puglia Lavoro nero nella Bat all'82 percento. Il tasso più alto della Puglia D'Alberto della Cgil: "Servono presidi ispettivi contro quest'altro triste primato"
Cgil Bat: «Dipendenti del servizio 118 non hanno ancora ricevuto lo stipendio di novembre» Cgil Bat: «Dipendenti del servizio 118 non hanno ancora ricevuto lo stipendio di novembre» «Questo comportamento purtroppo è la regola e non l'eccezione» sostengono i due esponenti sindacali
Nella Bat uno sportello dell'Ebap, l’ente bilaterale dell’artigianato pugliese Nella Bat uno sportello dell'Ebap, l’ente bilaterale dell’artigianato pugliese Uno spazio per lavoratori e imprese
Spi Cgil, "Piantiamo il futuro degli anziani 1.000 alberi per l'ambiente" Spi Cgil, "Piantiamo il futuro degli anziani 1.000 alberi per l'ambiente" Al via la campagna per sensibilizzare i più giovani
© 2001-2020 MargheritaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MargheritaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.