Vaccino (repertorio)
Vaccino (repertorio)
Attualità

Quarta dose di vaccino, quando effettuarla dopo il contagio?

Le indicazioni in una circolare del ministero della salute

Uno dei dubbi che più frequentemente viene posto da chi è intenzionato a ricevere la quarta dose di vaccino anti-Covid è il seguente: come comportarsi se dopo le prime tre dosi è sopraggiunto il contagio? In primis, attualmente la quarta vaccinazione è raccomandata per i soggetti di età superiore a 60 anni e, in generale, a tutte le persone dai 12 anni in su con condizioni preesistenti di fragilità.

L'altissima circolazione del virus ha però colpito tutte le fasce d'età negli ultimi tempi e in molti si chiedono se sia consigliabile ricevere la seconda dose booster anche nel caso in cui abbiano da poco contratto l'infezione da Covid-19. Il documento a cui far riferimento per tutto quello che riguarda la quarta dose è la circolare dello scorso 11 luglio firmata dal direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza, il direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa, Nicola Magrini, e i presidenti dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, e del Consiglio superiore di sanità (Css), Franco Locatelli.

Nel testo si legge che «la seconda dose booster va somministrata alle categorie destinatarie purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno quattro mesi dalla prima dose booster o dall'ultima infezione successiva al richiamo». La risposta è quindi affermativa: dopo essere guariti dal Covid la quarta dose si può fare, anche se è stata fatta la terza, ma devono passare almeno 120 giorni dall'esito positivo del tampone che ha verificato l'infezione.

Per le persone con una marcata compromissione della risposta immunitaria ricevere la quarta dose, si spiega nella stessa circolare, è «come ricevere una dose di richiamo booster. Per loro il ciclo vaccinale primario si considera infatti completato con tre dosi, e non con due come per il resto della popolazione».
  • Coronavirus
  • Vaccino Anticovid
  • COvid-19
  • campagna vaccinale
  • vaccini
Altri contenuti a tema
Covid in Puglia, torna ad aumentare il dato dei ricoverati Covid in Puglia, torna ad aumentare il dato dei ricoverati Oltre 1500 casi positivi registrati nelle ultime ore
Covid, leggera risalita del numero degli attualmente positivi in Puglia Covid, leggera risalita del numero degli attualmente positivi in Puglia 101 i ricoverati negli ospedali
Covid in Puglia, scende a 7 il numero dei pazienti in terapia intensiva Covid in Puglia, scende a 7 il numero dei pazienti in terapia intensiva Nessun decesso nelle ultime ore
Covid, 104 i positivi ricoverati negli ospedali pugliesi Covid, 104 i positivi ricoverati negli ospedali pugliesi Segnalati due decessi nelle ultime ore
Il Covid in Puglia circola sempre con minore intensità Il Covid in Puglia circola sempre con minore intensità Sono soltanto 8 i posti letto occupati nelle terapie intensive da pazienti positivi
Covid in Puglia, poco più di 9000 gli attualmente positivi Covid in Puglia, poco più di 9000 gli attualmente positivi Continua a scendere il numero dei contagiati costretti al ricovero ospedaliero
Covid in Puglia, calo inesorabile del numero di positivi ricoverati Covid in Puglia, calo inesorabile del numero di positivi ricoverati La circolazione del virus è sempre più ristretta
Covid, numeri in attenuazione Covid, numeri in attenuazione Incoraggiante tendenza alla diminuzione complessiva dei casi positivi
© 2001-2022 MargheritaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MargheritaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.