La firma del protocollo sulla sicurezza in mare
Politica

Sicurezza in mare e lungo le coste, sottoscritto protocollo

Il documento firmato dall'assessore Piemontese con il direttore marittimo Puglia e Basilicata jonica, Meli

"La sicurezza in mare e lungo le coste è un investimento che serve a tutti e protegge un patrimonio naturale di cui tutti dobbiamo sentire il dovere di conservare il valore". Lo ha detto l'assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione, Raffaele Piemontese, che ha la delega sul demanio costiero e portuale, sottoscrivendo, stamattina, un protocollo d'intesa operativo con il Contrammiraglio Giuseppe Meli, Direttore Marittimo della Puglia e Basilicata jonica.

Il protocollo è finalizzato a incrementare le potenzialità operative e professionali messe in campo dalle Capitanerie di Porto pugliesi, con particolare riguardo all'operazione "Mare Sicuro" per garantire la salvaguardia dei bagnanti e dei diportisti nautici e il rispetto delle Ordinanze emanate in materia balneare dalla Regione Puglia e dalle stesse Autorità marittime, durante la stagione estiva.

"Con un investimento di 120 mila euro contribuiamo a potenziare i servizi da svolgere per i prossimi quattro mesi – spiega Piemontese – quando diventa particolarmente complesso e oneroso garantirne l'efficacia lungo i circa 900 chilometri di costa pugliese".

Considerata la maggiore presenza turistica, le sette Capitanerie di Porto dovranno implementare le attività finalizzate ad assicurare la vigilanza e la sicurezza in mare e lungo la costa, anche attraverso i mezzi nautici e terrestri nonché l'approvvigionamento di carburante, garantiti dal finanziamento della Regione Puglia.

Alla firma di stamattina, erano presenti anche il il Comandante in seconda della Capitaneria di Porto, Capitano di Vascello Fabrizio Ratto-Vacquer, il responsabile del Servizio Demanio e Ambiente della Direzione Marittima, Capitano di Fregata Alessandro Cortesi, il dirigente della Sezione Demanio e Patrimonio della Regione Puglia, Giovanni Vitofrancesco, e la dirigente del Servizio Demanio costiero e portuale della Regione Puglia, Costanza Moreo.
  • Sicurezza
  • mare
Altri contenuti a tema
Sottoscritto il patto per la sicurezza urbana Sottoscritto il patto per la sicurezza urbana Ieri mattina i sindaci della BAT ricevuti in Prefettura
La Costa della Puglia Imperiale ottiene 3 vele La Costa della Puglia Imperiale ottiene 3 vele Il mare più bello 2018: la Guida di Legambiente e Touring Club Italiano
Smaltimento biomasse vegetali spiaggate, il problema arriva nelle commissioni regionali Smaltimento biomasse vegetali spiaggate, il problema arriva nelle commissioni regionali Il consigliere regionale Damascelli: «Le istituzioni si facciano carico dello smaltimento»
Ordine e sicurezza, in Prefettura tavolo tecnico con le forze dell'ordine Ordine e sicurezza, in Prefettura tavolo tecnico con le forze dell'ordine Presenti i sindaci di Margherita di Savoia, Trinitapoli e San Ferdinando di Puglia
Sicurezza nella Bat, le videocamere ci sono ma non funzionano Sicurezza nella Bat, le videocamere ci sono ma non funzionano L'appello della Uil Puglia: «Un paradosso senza soluzione»
Combattere la microcriminalità nella Valle dell'Ofanto Combattere la microcriminalità nella Valle dell'Ofanto L'appello del consigliere regionale Nino Marmo
Lotta alla criminalità, seduta congiunta del consiglio comunale Lotta alla criminalità, seduta congiunta del consiglio comunale Insieme i Comuni di Trinitapoli, Margherita di Savoia e San Ferdinando sul tema sicurezza
Criminalità in ascesa nella Bat, Marrano scrive al prefetto Criminalità in ascesa nella Bat, Marrano scrive al prefetto «Serve maggiore sicurezza», appello insieme ai sindaci di Trinitapoli e San Ferdinando
© 2001-2018 MargheritaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MargheritaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.