Omicidio. <span>Foto Giuseppe Capacchione</span>
Omicidio. Foto Giuseppe Capacchione
Cronaca

Sgozzato dalla ex moglie, vittima un 53enne

Al termine di una lite fra i due

È stato sgozzato dalla ex moglie. È successo dopo le 13 a Margherita di Savoia. Vittima un uomo di 53 anni del posto, Nicola Pizzi, tecnico di caldaie proprietario di un'attività di settore. Alla base del gesto una lite iniziata sotto casa della donna, 48 anni anche lei salinara, e finita poco più avanti, in via Frontino cioè la strada che costeggia il Torrione nel centro cittadino, con l'omicidio. L'ennesima discussione, come hanno testimoniato i vicini. È emerso che lei aveva problemi di salute e la sua condizione pare fosse peggiorata dopo la separazione. I motivi delle contese riguarderebbero sia l'affidamento dei figli che l'assegno di mantenimento. Secondo una prima ricostruzione, la ex ha impugnato un coltello da cucina e ha sorpreso Pizzi alle spalle, ferendolo mortalmente alla gola. A nulla sono servite le cure del personale del 118. La donna è stata fermata dai carabinieri che hanno avviato le indagini. I due erano separati da tempo. Avevano due figli, un ragazzo di 25 anni e una ragazza di 19 anni, entrambi affidati al padre. La vittima si era poi rifatto una vita con una nuova compagna. L'accusa per la donna è di omicidio volontario. L'inchiesta della procura di Foggia, coordinata dal magistrato Rossella Pensa, sta muovendo i primi passi. La 48 enne è stata interrogata per ore dai militari. Da capire se abbia agito perché provocata o per un rapsus di follia oppure avrebbe voluto solo spaventare Pizzi. Ci sicuro a Margherita i più anziani non ricordano altri episodi simili.
    © 2001-2019 MargheritaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    MargheritaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.