Di Gioia
Di Gioia
Territorio

Regione: Emiliano conferma Di Gioia assessore all'Agricoltura

Numerose riunioni con rappresentanti degli agricoltori pugliesi

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha confermato con proprio decreto Leonardo di Gioia assessore all'Agricoltura, con delega alle Risorse agroalimentari - Alimentazione, Riforma fondiaria, Caccia e pesca, Foreste.

Ed una serie di riunioni sulle varie vertenze aperte in Agricoltura si sono tenute in Presidenza alla presenza del presidente Michele Emiliano. La giornata si era aperta con un incontro con il movimento dei "gilet arancioni", per poi proseguire fino a sera con un vertice di maggioranza, un'informativa alla Giunta regionale e una riunione con il partenariato.

Il presidente Emiliano ha detto a margine degli incontri che "Il centrosinistra della Regione Puglia, ovvero la maggioranza che sostiene il nostro governo si è riunito oggi.
Abbiamo parlato principalmente di agricoltura ed è stata una riunione molto utile e proficua.
Le questioni più importanti sono il rafforzamento della struttura organizzativa dell'assessorato, il rinvenimento delle somme necessarie ad evitare l'aumento del prezzo dell'acqua e soprattutto il modello con il quale superare una antica crisi, quella dei consorzi di bonifica che dobbiamo evidentemente migliorare senza danneggiare il patrimonio che essi costituiscono.
In generale c'è poi stata una richiesta proveniente un po' da tutti perché l'assessore di Gioia ritirasse le dimissioni, cosa che ovviamente mi auguro si possa fare nel più breve tempo possibile".

E questo auspicio si è concretizzato, come innanzi detto, con la conferma, avvenuta in serata, della delega alle Risorse agroalimentari - Alimentazione, Riforma fondiaria, Caccia e pesca, Foreste dal dottor Leonardo di Gioia.
    © 2001-2019 MargheritaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    MargheritaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.