carabinieri
carabinieri
Cronaca

Quattro arresti tra Margherita di Savoia, Stornara e Cerignola

Intensificati i controlli per il ponte del 1 maggio

E' di quattro arresti, in seguito ad altrettante operazioni di servizio, il bilancio dei vari controlli effettuati dai Carabinieri della Compagnia nel corso del fine settimana.

A Stornara e a Margherita di Savoia, i Carabinieri delle locali Stazioni hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare, rispettivamente agli arresti domiciliari ed in carcere, a carico di due pregiudicati, già sottoposti ad altre misure, revocate a causa di trasgressioni alle prescrizioni imposte.

Si tratta di un 38enne di Stornara, sottoposto all'affidamento in prova ai servizi sociali, e del 32enne Michele Iurilli, di Margherita di Savoia, già sottoposto agli arresti domiciliari e arrestato nei giorni scorsi per evasione.

A Cerignola, invece a finire in manette è stato un 23enn, incensurato. I militari della Stazione di Cerignola, che già un mese e mezzo fa gli avevano arrestato il fratello minore per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente, hanno deciso di effettuare una perquisizione all'interno della loro abitazione. Stavolta però, invece che il fratello minore, hanno sorpreso quello maggiore che, nel ritardare l'ingresso dei Carabinieri in casa, verosimilmente per disfarsi dello stupefacente attraverso il water, il cui rumore i Carabinieri hanno distintamente sentito, ha dimenticato parte dello stupefacente, rinvenuto poi dai Carabinieri e sottoposto a sequestro. Si è trattato di circa 10 grammi di marijuana e 10 di hashish, già suddivisi in dosi, oltre ad una somma di denaro contante di circa 50 euro, presunto provento dell'attività di spaccio. Il giovane, quindi, è stato dichiarato in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari.

Sempre a Cerignola, sempre i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito un ordine di carcerazione a carico del 53enne Antonio Deltiglio. Lo stesso, dichiarato colpevole di reati contro il patrimonio, sconterà la pena residua di due anni di reclusione e un anno e quattro mesi di arresto.

Anche per il ponte del primo maggio l'Arma assicurerà il controllo del territorio con numerosi servizi di prevenzione e repressione dei reati, ulteriori rispetto a quelli già assicurati normalmente, proprio in vista dei giorni di festa.
    © 2001-2018 MargheritaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    MargheritaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.