Carnevale. <span>Foto Giuseppe Capacchione</span>
Carnevale. Foto Giuseppe Capacchione
Eventi e cultura

Quarta edizione del carnevale a Margherita di Savoia

Sfilata e festa in piazza con carri realizzati dai genitori

Una tradizione, ma soprattutto un gesto di grande impatto sociale. Una festa voluta e realizzata dai cittadini che, in realtà, sono i primi custodi della propria città. Ovviamente il comune non ha fatto mancare il proprio sostegno. A Margherita di Savoia è stata realizzata, per la quarta edizione, la sfilata di carnevale. L'antica festa popolare che, nella tradizione locale, ha la funzione di chiudere ogni tipo di festeggiamento per dare inizio alla Quaresima, tempo di astinenza e di preghiera. In realtà questa è un'usanza in voga nella cittadina del sale fino agli anni '90. Ieri come oggi qualche personaggio è rimasto lo stesso, uno su tutti il dj Lele Procida, uno dei simboli salinari. Lo spirito è stato sempre quello: scolaresche vestite a tema, ragazzi e adulti in maschera, con tanto di carri allegorici. I temi erano così divisi: prima elementare "Alice nel paese delle meraviglie"; seconda elementare "Il Mago di Oz"; terza elementare "Cappuccetto rosso"; quarta elementare "La bella e la bestia"; quinta elementare "Pinocchio"; scuole medie "Arte del 900"; scuola Albero Azzurro "Biancaneve"; scuola dell'infanzia Kennedy "Pinocchio"; scuola dell'infanzia Armellina "I folletti" e "Il Soldatino di piombo"; scuola dell'infanzia Buonarroti "Ulisse e gli amici del Mare"; scuola di ballo "Aladin"; Unitalsi "La carica dei 101"; parrocchia Ausiliatrice "La Sirenetta".

I carri sono stati realizzati interamente a mano dai genitori dei ragazzi che hanno dedicato tempo ed energie per realizzare qualcosa di bello per i propri figli. «Il tema scelto – hanno affermato gli organizzatori - è stato quello della fiaba perché rappresenta un prezioso nutrimento per la mente e per il cuore. La fiaba è un racconto che utilizza elementi che non esistono nella realtà, ma servono per esorcizzare paure, ansie e timori. Attraverso il racconto fantastico si imparano le dinamiche della realtà quotidiana e si superano gli ostacoli che la vita impone». Le strade di Margherita erano animate come mai si vede da queste parti. I festeggiamenti sono durati per bene due giorni fra sfilata e festa in piazza. «Questo progetto – concludono gli organizzatori – ha favorito l'interazione con il territorio e le famiglie per la realizzazione della manifestazione finale e dei manufatti allegorici necessari, oltre alla creazione di progetti e percorsi didattici sulle fiabe e i protagonisti, sull'affettività e sull'educazione alla cittadinanza».
CarnevaleCarnevaleCarnevaleCarnevaleCarnevaleCarnevale
    © 2001-2019 MargheritaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    MargheritaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.