Nave
Nave
Territorio

Niente pesca nell'Adriatico, fino a settembre c'è il fermo biologico

Il provvedimento si estende da Pesaro a Bari sino alla fine dell'estate

Blocco delle attività delle flotta da pesca italiana lungo tutto l'Adriatico, da Trieste a Bari, stop del pesce fresco a tavola. Lo conferma Coldiretti Impresapesca, che sottolinea come «il provvedimento di fermo si allarga al tratto di costa da Pesaro a Bari per 43 giorni dopo che era già scattato lo scorso 25 luglio nel tratto da Trieste a Rimini per un periodo analogo».

«In un Paese come l'Italia che importa più di due pesci su tre nei territori interessati con il fermo biologico aumenta peraltro anche il rischio - sottolinea Coldiretti Impresapesca - di ritrovarsi nel piatto per grigliate e fritture, soprattutto al ristorante, prodotto straniero o congelato se non si tratta di quello fresco made in Italy proveniente dalle altre zone dove non è in atto il fermo pesca, dagli allevamenti nazionali o dalla seppur limitata produzione locale dovuta alle barche delle piccola pesca che possono ugualmente operare».

Il blocco delle attività in Adriatico terminerà il 5 settembre nel tratto da Trieste a Rimini e il 26 settembre nel tratto da Pesaro a Bari. Ma non sarà il termine ultimo. Il 17 settembre si fermeranno i pescherecci a partire da Brindisi, Ionio e Tirreno (fino al 16 ottobre), mentre Sardegna e Sicilia decideranno autonomamente, con uno stop di almeno trenta giorni nel rispetto dei periodi previsti dai piani di gestione. Per effettuare acquisti di qualità al giusto prezzo il consiglio di Coldiretti Impresapesca è di «verificare sul bancone l'etichetta, che per legge deve prevedere l'area di pesca».
  • Mare e sale
Altri contenuti a tema
Margherita si conferma Bandiera Blu Margherita si conferma Bandiera Blu Riconoscimento anche per la vicina Zapponeta
Pale eoliche nel mare di Margherita di Savoia, la condanna del PD Pale eoliche nel mare di Margherita di Savoia, la condanna del PD «L'istanza va rigettata»
Due milioni di euro per salvare la costa di Margherita di Savoia Due milioni di euro per salvare la costa di Margherita di Savoia A gennaio partiranno i lavori contro l'erosione
A Margherita di Savoia il mare è senza barriere A Margherita di Savoia il mare è senza barriere Grazie ai volontari dell'Unitalsi disabili in spiaggia per tutto il mese di agosto.
Margherita di Savoia sogna un "mare senza barriere" Margherita di Savoia sogna un "mare senza barriere" Sulla spiaggia libera accesso attrezzato per disabili e punto di primo soccorso della Asl
Fondi per le coste della Bat, alla ricerca di una sinergia Fondi per le coste della Bat, alla ricerca di una sinergia Uil Puglia: «Serve un coordinamento dei comuni costieri»
"Mare&Sale", oltre 1.000 partecipanti. Gara fra le bellezze della Salina "Mare&Sale", oltre 1.000 partecipanti. Gara fra le bellezze della Salina Percorso di 10 chilometri. Afflusso di forestieri in città
"Mare&Sale", oltre 1.000 partecipanti "Mare&Sale", oltre 1.000 partecipanti Percorso di 10 chilometri. Afflusso di forestieri in città
© 2001-2018 MargheritaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MargheritaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.