Palazzo di città
Palazzo di città
Vita di città

Ambiente, col nuovo anno apre l'isola ecologica di Porto Canale

Il 2 gennaio taglio del nastro con l'amministrazione comunale

《Con l'ordinanza n. 256 del 17 dicembre 2018 l'amministrazione comunale di Margherita di Savoia segna un ulteriore punto a favore nella lotta per una corretta gestione dei rifiuti solidi urbani e in direzione di un incremento della percentuale della raccolta differenziata: è stata infatti affidata all'impresa Sangalli Giancarlo & C., già titolare del servizio di raccolta differenziata porta a porta, la gestione provvisoria e temporanea del Centro Comunale di raccolta, di travaso e stoccaggio sita in contrada Porto Canale》. A comunicarlo è il comune di Margarita di Savoia in un comunicato. 《L'impianto - continuano dal comune - si occuperà della raccolta di imballaggi in vetro, carta, cartone, plastica e alluminio, dei residui della pulizia stradale, degli ingombranti e dei manufatti in legno, di apparecchiature elettriche ed elettroniche, di rifiuti inerti e in metallo. Verranno impiegati contenitori a tenuta stagna per limitare l'impatto ambientale ed evitare sversamenti.

La struttura verrà ufficialmente inaugurata mercoledì 2 gennaio 2019. "Con questa ordinanza – dichiara il Sindaco di Margherita di Savoia avv. Bernardo Lodispoto – intendiamo garantire un più elevato livello di protezione dell'ambiente riducendo il rischio di abbandono incontrollato dei rifiuti urbani, che inevitabilmente causa danni all'ambiente e costi aggiuntivi per la pubblica amministrazione. Stiamo lavorando per innalzare la percentuale di raccolta differenziata nel nostro Comune ed in questo senso voglio sottolineare che il dato negativo del 2017 riportato con grande enfasi sui profili social di qualche organo di informazione è, più che una fake news, una vera e propria non notizia: anzitutto perché i dati della differenziata 2017, con tutta evidenza, non possono essere imputati a questa amministrazione che si è insediata a giugno 2018; poi perché il riferimento alla ARO BT 3 è alquanto tendenzioso, essendosi anch'essa ricostituita solo nei mesi scorsi a seguito dell'uscita dei tre Comuni del Tavoliere Meridionale dal Consorzio SIA.

Questa amministrazione ha ereditato una percentuale bassissima di raccolta differenziata, inferiore al 30%, proprio perché chi ci ha preceduto non ha saputo gestire adeguatamente il rapporto con SIA e, di conseguenza, il servizio. In pochi mesi abbiamo già fatto registrare un +7% di raccolta differenziata ed ora, con questi interventi ulteriori, contiamo di superare la fatidica soglia del 40% che ci permetterebbe una riduzione dell'ecotassa: ci sono tutti i presupposti per riuscirci e continuare a migliorare, anche perché stiamo per procedere ad una campagna di sensibilizzazione con l'invio di opuscoli per richiedere la collaborazione da parte di tutti i cittadini.

Stiamo restituendo gli impianti di zona Torretta alla normalità, adeguandoli alle disposizioni di legge e riportandoli a norma per renderli sempre più efficienti. Inoltre la ditta che si occupa del servizio di raccolta rifiuti sta osservando tutte le prescrizioni richieste fornendo agli operatori divise complete con tanto di tesserino di riconoscimento e confermandosi puntuale nel pagamento delle spettanze e degli straordinari e nell'erogazione di buoni pasto: sono tutte migliorie che nel passato non c'erano e che ci confortano nel percorso che abbiamo iniziato per poter rendere Margherita di Savoia un Comune virtuoso in materia di trattamento dei rifiuti. Ci vorrà del tempo, ma con la collaborazione da parte di tutti i cittadini siamo convinti di farcela!"》.
    © 2001-2019 MargheritaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    MargheritaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.